Val Brembana
Gli Impianti Brembo Ski: ai Comuni di Foppolo - Carona - Valleve
Revocate le concessioni alle societÓ.
(L'Eco di Bergamo - 17/05/2006)
Revoca delle concessioni. Alla fine i Comuni di Foppolo, Carona e Valleve hanno deciso per un atto di forza nei confronti dei proprietari degli impianti di risalita. Per iniziare a rinnovare seggiovie e skilift e, quindi garantire il regolare avvio della prossima stagione sciistica, le Amministrazioni comunali hanno avviato la procedura di revoca delle concessioni degli impianti alle societÓ proprietarie: ovvero la "Foppolo Evolution" (in liquidazione e facente capo alla London Group di Gianfranco Quarti e alla famiglia Berera-Reali di Foppolo), la "San Simone Envolution" (London Group) e la "Sci-Carona" (costituita da cinque soci).

La revoca delle concessioni potrebbe, in futuro avere come sbocco l'esproprio vero e proprio (con relativo indennizzo alle societÓ). Contemporaneamente i Sindaci di Foppolo, Giuseppe Berera e di Valleve Santo Cattaneo, hanno gia' firmato il decreto di presa di possesso degli stessi impianti. Domani, invece, sara' la volta del Sindaco di Carona, Tarcisio Migliorini, pronto a firmare anche lui il provvedimento che consentirÓ ai comuni di intervenire concretamente, con manutenzioni o sostituzioni, sugli impianti.

Riparte quindi da zero l'intricata vicenda che da piu' di due anni vede in campo le societÓ proprietarie degli impianti di risalita del comprensorio sciistico di Bremboski e i tre comuni di Valleve, Foppolo e Carona. Con un'azione di forza le tre Amministrazioni Comunali ora decidono di prendere possesso degli impianti per cercare di garantire il funzionamento degli stessi nei prossimi anni. Da due stagioni le seggiovie e skilift e' affidata alla "Valbrembana Ski" societÓ dei comuni, intervenuta di fronte alle difficoltÓ economiche dei proprietari: l'affitto di Foppolo scade il 31 Agosto, Carona il 30 Novembre 2007, ma San Simone Ŕ scaduto a fine Aprile.

Negli ultimi 2 anni, spiega il Sindaco di Foppolo, Giuseppe Berera, abbiamo vissuto nella continua incertezza. In autunno si presentava sempre il problema di far partire gli impianti: un tira molla che durava settimane per stabilire la cifra dell'affitto. E' un clima di incertezza che andava a discapito dell'economia dell'alta Valle Brembana. Era impensabile continuare ancora in questo modo. Ripartiamo da zero, Prosegue il sindaco di Foppolo, con la certezza che e' la cosa giusta da fare. Il comprensorio ha una serie di impianti di risalita con la "vita tecnica" scaduta o di prossima scadenza. E se non interveniamo quest'estate con le dovute sostituzioni rischiamo di offrire alla clientela impianti decisamente scarsi. Obbiettivo a breve termine, quindi, sara' il rinnovo di seggiovie e skilift per garantire l'avvio della prossima stagione invernale: lo skilift Vago, di collegamento tra Foppolo e Carona e le seggiovie Sessi e Forcella a San Simone dovrebbero essere i primi.

Foppolo alta Valle Brembana

La situazione era ormai diventata critica, aggiunge il sindaco di Valleve, Santo Cattaneo. O si faceva qualcosa subito o altrimenti la stazione di San Simone, il prossimo inverno, non sarebbe stata aperta. In questi mesi si sono avvicendati alcuni operatori (anche dalla Russia), piu' o meno interessati agli impianti, ma non si e' concluso nulla. Quindi non abbiamo piu' aspettato. In questo momento era l'unica soluzione.

Sugli impianti di Carona, di proprietÓ della "Sci-Carona", c'e' un diritto di prelazione della "London Group", in scadenza a fine 2007. La revoca delle concessioni, dice il sindaco di Carona, Tarcisio Migliorini, eviterÓ che tale diritto venga fatto valere. Dal 2008 avremo potuto esercitare noi un diritto di prelazione, ma abbiamo preferito agire di comune accordo con Foppolo e Valleve, per avviare un progetto concorde di rilancio. Sulla vicenda le societÓ proprietarie degli impianti per ora hanno preferito non rilasciare dichiarazioni.

Subito i lavori alle vecchie seggiovie
Il sindaco di Valleve: skilift superati, la prossima stagione si rischiava di non aprire.

Rinnovo degli impianti di risalita: e' questa la parola d'ordine che ha spinto le tre Amministrazioni comunali di Foppolo, Carona e Valleve a prendere possesso di seggiovie e skilift. Gli impianti sono ormai superati, e nei prossimi giorni inizieremo subito a intervenire per il rinnovamento, dice il sindaco di Foppolo Giuseppe Berera. Punto di partenza lo studio realizzato, per conto dei comuni, dal "Gruppo Impresa" di Brescia. La bozza di progetto di rilancio del comprensorio, con tanto di tempistica e piano finanziario, e' stato presentato alle Giunte comunali riunite lo scorso 28 Aprile. Prevede investimenti (con fondi da trovare) di 15 milioni di euro nel prossimo triennio, necessari per garantire adeguato sviluppo al comprensorio. In particolare, per quest'anno, e' prevista la sostituzione dello skilift del Vago a Foppolo (in scadenza tecnica nel 2008) e degli impianti Sessi e Forcella (gia' fermi) a San Simone Ski. L'affitto per la gestione di quest'ultima stazione da parte della "Valle Brembana Ski" , societÓ dei comuni, Ŕ scaduto il 31 Aprile scorso; da qui il decreto per la presa di possesso per poter rinnovare gli impianti.

Il Vago, spiega Berera, rappresenta un intervento strategico: collega infatti le piste di Foppolo e Carona. Anche se scade nel 2008, dopo 32 anni di vita, Ŕ necessario cambiarlo: Ŕ un impianto inadeguato, sfruttato solo da sciatori esperti. La pendenza eccessiva, per esempio, non ne consente l'utilizzo di chi ama lo snowboard. Limita, insomma, la fruizione delle piste. Sara' quindi il primo intervento da fare, proprio nell'ottica della collaborazione che deve caratterizzare l'interno comprensorio. Messi da parte gli antagonismi, prosegue il sindaco di Foppolo, occorre lavorare insieme guardando allo sviluppo complessivo delle tre stazioni sciistiche. Ecco perche' l'impianto Vago, da questo punto di vista, ha una funzione strategica. Situazione ancora piu' difficile per impianti di San Simone Ski: qui gli impianti Sessi e Forcella sono gia' fermi, mentre a Dicembre scadra' la vita tecnica anche del Camoscio. Il rischio di vedere chiudere la stazione, quindi, non e' cosi' remoto.

Quest'anno si dovra' sostituire gli impianti Sessi e Forcella. L'idea sembra essere quella di realizzare un'unica seggiovia lungo un tracciato che possa sostituire i due impianti ormai fuori uso. Nel 2007 poi, il piano di sviluppo di "Gruppo Impresa" prevede il rinnovamento degli impianti del Valgussera a Foppolo e del Camoscio a San Simone Ski.

La societÓ dei comuni "Valle Brembana Ski", continua Berera, finora era servita per risolvere le emergenze che si presentavano a fine stagione. Ora, invece, si stanno valutando interventi importanti di rinnovamento. Naturalmente andranno trovati i finanziamenti pubblici, l'appoggio delle banche e di altri privati, magari anche vecchi e attuali proprietari. E se necessario, sara' costituita una nuova societÓ. Siamo disponibili al dialogo con tutti ma su un piano di estrema chiarezza. In due anni si sono alternati diversi operatori ma nessuno ha dato soluzioni sicure. Questa azione, quindi, era necessaria per garantire un futuro ai tre paesi.
L'Eco di Bergamo - (17/05/2006)


Il TAR annulla il sequestro degli impianti, in via cautelare, dell'ordinanza con cui le due amministrazioni comunali dell'alta Valle Brembana
Valtorta recupera la Via del Ferro, continua il recupero delle antiche strutture di Valtorta
Gli Impianti Bremboski: Bremboski, gli impianti di risalita di Foppolo e San Simone tornano alla London Group
Prende forma il piano per il rilancio della Valle Brembana, a che punto e' il rilancio della Valle Brembana?
Bremboski trattative con i Russi, in particolare dalle societÓ Foppolo Envolution, San Simone Envolution
San Giovanni Bianco Via Mercatorum, antica via lunga 40 chilometri, che parte da Nembro, in Valle Seriana
Rilancio di San Pellegrino Terme, il gruppo Percassi al posto dell'ex stabilimento Sanpellegrino
Gli allievi della Scuola di S. Pellegrino, hanno vinto il concorso nazionale tra Scuole Alberghiere organizzato ad Agrigento
Mezzoldo: rilancio turistico, legambiente in campo, legambiente a Mezzoldo illustrerÓ progetti
Apertura Pesca alla Trota Fiume Brembo, tanti pescatori, soprattutto sul Pesca Fiume Brembo
Investimenti turistici briciole alle Orobie, i sistemi integrati per il Turismo in Lombardia
Una nevicata d'altri tempi rischio valanghe, sempre per quanto riguarda le Orobie, gli esperti di Bormio
Sciare a Piazzatorre piccolo e' bello, sciatori che scorrazzano sulle piste di Torcola Vaga


Visita la nostra Valle

Group Val Brembana Web - Valli Bergamasche - Bergamo - Lombardia - Italy - Forum - Sciare-