Val Brembana
Il grande abbraccio di Bergamo ai bergamaschi nel mondo
(Inform - 25 maggio 2005)
Ora i bergamaschi guardano al futuro: appuntamento al maggio 2007 per il terzo Incontro internazionale BERGAMO

Più di 1.200 bergamaschi nel mondo sono tornati nella loro terra per il loro secondo Incontro internazionale che si è svolto alla Fiera Nuova il 21 e il 22 maggio. E' stato un grande abbraccio della Provincia di Bergamo ai suoi emigrati. Due giorni molto intensi, ricchi di appuntamenti, di festa, di riconoscimenti. Alla manifestazione sono intervenuti il Ministro per gli Italiani nel Mondo Mirko Tremaglia, il presidente della Provincia Valerio Bettoni, l'Ambasciatore d'Italia a Budapest Paolo Guido Spinelli; il direttore nazionale di Migrantes don Domenico Locatelli; il Presidente dei "Bergamaschi nel mondo" Santo Locatelli; il neo Assessore regionale all'artigianato Marco Pagnoncelli; la Presidente dei Circoli bergamaschi in Svizzera Valeria Generoso; il cappellano Mons. Luigi Betelli, da 35 anni in Germania. 

Nei vari interventi è stato sottolineato come i bergamaschi nel mondo siano gli ambasciatori dell'Italia. Ambasciatori dei valori di solidarietà, di cultura, di capacità lavorative e di determinazione nelle difficoltà. Valerio Bettoni, presidente della Provincia, conosce bene le vicende dell'emigrazione bergamasca che spesso confinavano e confinano con duri sradicamenti dalla terra del proprio cuore. 

Ci sono valli della Bergamasca che si sono spopolate per l'emigrazione: pensiamo alla Valle Imagna, alla Valle Cavallina, alla Valle S. Martino, alla Valle di Scalve, alla stessa Valle Seriana. Bettoni ha ricordato anche le storia di emigrazione della propria famiglia: parole intrise della sofferenza di chi ha sperimentato sulla propria pelle l'asprezza di un distacco dal paese, dai fratelli. Tutti hanno avuto parole di elogio, stima, riconoscenza per quanto gli emigranti hanno saputo dare e fare, onorando il nome dell'Italia e di Bergamo in particolare con il loro lavoro, con la loro intelligenza e sensibilità. Bergamo ha dato moltissimo all'emigrazione. Purtroppo molte sono anche le esistenze spezzate sugli innumerevoli piccoli e grandi cantieri di tutto il mondo, basterà ricordare l'ecatombe nella miniera di Marcinelle - evocata dal Ministro Tremaglia, che ha regalato un Tricolore a tutti i partecipanti - a quella nel tunnel di Robiei Stabiascio in Svizzera, alle innumerevoli vittime del lavoro nella galleria stradale del San Gottardo. 

L'apporto dei bergamaschi nei consessi della politica si è tradotto in impegno dentro diversi parlamenti, istituzioni regionali, guida di Comuni, responsabilità dentro Giunte e Consigli comunali dei vari Paesi di accoglienza. Tremaglia ha ricordato come siano 398 i parlamentari di origine italiana nel mondo. La voce della Chiesa l'hanno portata don Domenico Locatelli e, domenica, alla solenne Messa concelebrata in Fiera, il vescovo ausiliare Mons. Lino Belotti. Proprio i missionari italiani e, in particolare quelli bergamaschi, sono stati e rimangono un punto di riferimento prezioso e importante per gli emigranti, un forte fattore aggregativo per fare comunità: sia nella parte formativa sia in quella di animazione socio-ricreativa. Basterà ricordare che sono 460 i Centri pastorali italiani nel mondo, con 510 missionari, 90 suore e 50 laici impegnati su questi avamposti pastorali e, prima ancora, comunitari. 

Nel suo saluto agli emigranti, durante la Messa, il vescovo Lino Belotti ha insistito sui valori di cui sono portatori da sempre gli italiani nel mondo e sulla necessità di difendere l'identità nel confronto con le altre culture e civiltà e nell'apertura alle nuove prospettive sociali e professionali. Nel corso del grande evento sono stati consegnati una quarantina di riconoscimenti ai bergamaschi che vivono nel mondo per meriti sociali, socio-culturali, imprenditoriali e commerciali. I riconoscimenti sono andati a: Paolo Guido Spinelli, monsignor Antonio Locatelli, Giuseppe Locatelli, Lorenzo Pezzoli, Ivano Ranzanici, Sergio Locatelli, Pier Alberto Gabbiadini, Pier Luigi Gabbiadini, Caterina Berbenni Rehm, Susanna Salvi, Onorina Manzoni, Paride Fusarri, famiglia Resscia, Gianvittore Calvi, Marina Manzoni Brusati, Lino Rota, Gianni Giussani, Bruno Giussani, Luigi Maggioni, Andrea Capelli, Angelo Paris, Giovanni Bacis, Piero Baccanelli, Gianni Mai, Franco Tirelli, Antonella Bigoni, Antonietta Bettinelli, Claudio Brioschi, Carlo Carrara, Giuseppina Regazzoni, Anna Maria Selva, Maria Marinelli, Teresa Baronchelli, Lilian Ghisalberti, Gian Paolo Crivelli. La Radio Svizzera italiana ha realizzato e diffuso cronache e testimonianze molto toccanti dalla Fiera di Bergamo, soprattutto ha registrato in diretta la commozione visibile e ben percepita del presidente, quando ha ricordato gli intensi, forti legami dei Bergamaschi in ogni angolo del mondo con la loro terra d'origine. 

La Radio Svizzera è scesa a Bergamo con due inviati speciali, Marco Petrelli e Alessandro Tini. Dell'evento di Bergamo hanno riferito anche molti mass media, oltre le testate locali: da segnalare Rai International, presente a Bergamo con Licia Ugo. Adesso i bergamaschi guardano al 2007. Precisamente al 26 e 27 maggio 2007, quando si rinnoverà l'appuntamento della Provincia con i bergamaschi nel mondo.

Inform - (25 maggio 2005)


Turismo Orio al Serio, l'aeroporto di Orio al Serio il movimento complessivo dei passeggeri supererÓ per la prima volta quota 400mila
Porte aperte all'acqua dei bacini montani delle Valli Bergamasche, fino all'8 luglio, l'Enel rilascerÓ 3,6 metri cubi di acqua nel Serio
Valle Serina tessile: Il viaggio choc del sindacalista in Cina, Martino Signori, segretario della Fiom di Bergamo
Spedizione Bergamasca a Islamabad, Merelli e i suoi alpinisti sono stati ricevuti dal presidente della Provincia
San Pellegrino Terme, apre la nuova piscina, ora la piscina di San Pellegrino Terme, la prima coperta in Valle Brembana
Valle Imagna: a Sant'Omobono, Consorzio di Promozione Turistica Valle Imagna nella nuova sede in via Alle Fonti
Raccolta funghi libera, ai primi due si sono aggiunti Averara, Santa Brigida, Cusio, Cassiglio, Ornica, Valtorta, Piazzolo
Tragedie sui monti Arera e Fioraro, un alpinista Ŕ morto domenica 5 giugno mentre stava compiendo un'escursione sul Monte Arera
Savoldelli e gli altri re del Giro, con la quarta vittoria di tappa, 99¬ in carriera
Apre la galleria della Valle Taleggio, l'opera interessa i Comuni di S. Giovanni Bianco e Taleggio
Val Taleggio 30 colpi di carabina, rimuovere alcune pericolose formazioni di ghiaccio formatesi sulla roccia, sulla strada della Val Taleggio
Nuovi finanziamenti per le ComunitÓ montane bergamasche, anche le ComunitÓ montane della provincia di Bergamo


Visita la nostra Valle

Group Val Brembana Web - Valli Bergamasche - Bergamo - Lombardia - Italy - Forum - Sciare -